Home Box Doccia Pulizia del soffione doccia: addio calcare | KV Store

Pulizia del soffione doccia: addio calcare | KV Store

di: Kiamami Valentina | pubblicato il: 08 novembre 2018

Arredare una casa o, più in specifico, un bagno è sempre un momento interessante e divertente, perché ci si improvvisa arredatori d’interni o, addirittura, home stylist. Non c’è nessuno che ci possa insegnare come scegliere l’arredamento e come disporlo se non il nostro gusto personale e, in alcuni casi, le dimensioni e la conformità della stanza. Inoltre la scelta dell’arredo può sempre essere accompagnata dall’appoggio di un esperto. Noi di KV Store arrediamo da anni i bagni insieme ai nostri clienti, ma la nostra competenza ed il nostro compito non finisce qui: vogliamo essere presenti anche dopo, in piccole cose che possono fare la differenza nel corso del tempo.

Ecco perché l’articolo di oggi lo dedichiamo ad un argomento al quale nessuno pensa quando compra un bagno e il relativo arredamento, ma che il tempo poi ci sbatte in faccia: la pulizia del soffione della doccia. Si, perché il soffione che inseriamo nelle nostre docce è soggetto ogni giorno all’effetto dell’acqua e spesso questo ce lo dimentichiamo.

Il campanello d’allarme ci arriva quando il fluido e zampillante getto d’acqua che da tempo ci permette calde docce rilassanti inizia ad essere meno intenso e la pressione dell’acqua inizia a calare. Cosa fare a tal punto?  Come al solito si può ricorrere a prodotti specifici per la pulizia di tale accessorio presenti sul mercato oppure optare per delle semplici e, forse, più efficaci soluzioni fai da te. Scegliendo quest’ultime siamo sicuri che la tua doccia tornerà come prima.

Il primo passo è quello di appurare se vi è la possibilità di sganciare il soffione della doccia oppure no. Nel caso in cui si possa, l’operazione da compiere è molto semplice, basta seguire uno alla volta i passi che qui sotto vi elenchiamo:

  • Prendere una bacinella capiente dove il soffione possa essere contenuto;
  • Riempirla con la miscela: metà acqua, metà aceto bianco e del bicarbonato;
  • Immergere totalmente il soffione e lasciarlo almeno un’ora, ma molto meglio un’intera nottata;
  • Una volta prelevato il soffione risciacquarlo sotto acqua corrente per qualche buon minuto per eliminare le tracce della miscela.

Se il doccino è fisso si può svolgere lo stesso procedimento legando un sacchetto di plastica contenente il mix liquido sopra spiegato sul soffione.

Molto importante è anche la pulizia del filtro, il quale può essere pulito con gli stessi metodi e poi spazzolato con un vecchio spazzolino da denti. Ultima operazione da compiere, e non meno importante, è quella di liberare i forellini del soffione dal calcare ormai ammorbidito con uno stuzzicadenti o, meglio, uno spillo.

Vero è anche che il soffione della doccia andrebbe pulito più spesso, senza aspettare che arrivi ad otturarsi, quindi visto il consiglio pratico che vi abbiamo dato non avete scuse. Ci sono anche altri metodi per la pulizia del soffione, come ad esempio quello di sostituire l’aceto con del limone, ma il più efficiente è sicuramente quello sopra esplicato.

Seguendo questo consiglio non solo potrai tornare a godere della tua doccia ma sai che non dovrai spendere grandi cifre per prodotti specifici che spesso non rendono l’effetto desiderato. Tieniti aggiornato leggendo il nostro Magazine KV Store, ogni settimana tanti consigli pratici e suggerimenti per il tuo bagno.

Categorie: Box Doccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *