Pulizia del soffione doccia: addio calcare!

8 Novembre 2018 Scritto da:Kiamami Valentina Tempo di lettura: circa 2 minuti

Spesso ce ne dimentichiamo, ma anche il soffione della doccia andrebbe sottoposto ad una approfondita pulizia periodica, per poterne preservare al meglio la funzionalità e continuare a fare la doccia sotto un getto d’acqua uniforme fluido e zampillante.

Pulizia costante ed economica

L’articolo di oggi lo dedichiamo ad un argomento al quale nessuno pensa quando arreda il bagno, ma che il tempo poi ci sbatte in faccia: la pulizia del soffione della doccia. Si, perché il soffione che inseriamo nelle nostre docce è soggetto ogni giorno all’effetto dell’acqua, ma spesso ce lo dimentichiamo, finchè il calcare non ottura tutti gli ugelli impedendo la corretta fuoriuscita dell’acqua. A questo punto, nella maggior parte dei casi, finiamo con il sostituire il soffione con un nuovo modello. In realtà, basterebbe intervenire con una pulizia costante, per evitare questo inconveniente.

I rimedi: aceto e bicarbonato

Tra i rimedi più efficaci contro il calcare ci sono due prodotti, sempre disponibili nelle nostre case, e ad un prezzo davvero irrisorio, ACETOBICARBONATO.

L’aceto, infatti, è uno dei principali rimedi per combattere il calcare.

La prima soluzione che vi proponiamo è infatti quella di immergere il soffione in una miscela di acqua ed aceto in parti uguali e lasciare agire per tutta la notte. In questo modo le incrostazioni di calcare verranno rimosse e dopo aver risciacquato accuratamente il vostro doccino tornerà come nuovo.

Se le incrostazioni sono più resistenti, è possibile creare un composto con bicarbonato ed aceto. La miscela tra un elemento acido ed uno basico provoca una reazione chimica che dà luogo ad una schiuma effervescente con una forte capacità disincrostante, disinfettante e lucidante. Gli stessi rimedi possono essere utilizzati per pulire anche la rubinetteria cromata.

Poche e semplici mosse per sconfiggere il calcare

Se vi è la possibilità di sganciare il doccino dalle doccia, potete procedere in questo modo:

  • Prendere una bacinella capiente in grado di contenere il soffione;
  • Riempirla con la miscela: metà acqua, metà aceto bianco e del bicarbonato;
  • Immergere totalmente il soffione e lasciarlo almeno un’ora, ma molto meglio un’intera nottata;
  • Una volta lasciato riposare, risciacquarlo sotto acqua corrente per qualche minuto per eliminare le tracce della miscela;

Se, invece, il doccino non può essere staccato:

  • Procuratevi un sacchetto di plastica resistente ed in grado di contenerlo;
  • Riempite il sacchetto con la miscela di acqua, aceto e bicarbonato;
  • Avvolgete il sacchetto attorno al soffione e legatelo bene;
  • Lasciate agire tutta la notte e poi risciacquate accuratamente:

Ultima operazione da compiere, e non meno importante, è quella di liberare i forellini del doccino dal calcare ormai ammorbidito con uno stuzzicadenti o, meglio, uno spillo.

Magazine KvStore, tanti consigli per il tuo bagno!

A ben vedere, non soltanto il soffione, ma andrebbe sottoposto a periodica pulizia l’intero box doccia, soprattutto se viene utilizzato da persone diverse. Se nel vostro caso il soffione è ormai troppo danneggiato, potete procedere con l’acquisto di uno nuovo (che d’ora in poi pulirete regolarmente) nell’apposita sezione dedicata ai soffioni e accessori doccia di KvStore.. Tieniti aggiornato leggendo il nostro Magazine KV Store, ogni settimana tanti consigli pratici e suggerimenti per il tuo bagno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.