Rimedi classici per sbloccare le otturazioni in bagno!

5 Giugno 2013 Scritto da:Kiamami Valentina Tempo di lettura: circa 2 minuti

Ci sono poche cose, che all’interno di un bagno, disturbano più di uno scarico otturato. L’acqua che ristagna, i residui di sapone che si depositano sulle pareti del lavandino senza voler andarsene, le macchie presenti nello scarico dei sanitari sono uno dei peggiori incubi di chi tiene alla perfezione e alla pulizia del proprio bagno. Kiamami Valentina è sempre attenta a fornire consigli e soluzioni per mantenere il bagno in perfette condizioni.

scarico lavabo

Scarico otturato, un problema da risolvere

Uno dei problemi più fastidiosi in cui si incorre facilmente all’interno del bagno è sicuramente lo scarico otturato. Depositi di saponi e detergenti, capelli, residui di trucco si depositano nello scarico e alla lunga provocano rallentamenti nel deflusso dell’acqua. Niente paura, con i giusti rimedi, di tipo meccanico o fisico, il vostro bagno tornerà perfettamente funzionante.

Rimedi meccanici

Quando si pensa ad uno scarico otturato il primo rimedio a cui si pensa è lo sturalavandini a ventosa, che dovrebbe far fuoriuscire tutta la sporcizia presente nei tubi. In alternativa potrete utilizzare uno sturalavandini a molla, che va inserito nello scarico fino a quando l’ingorgo non scivolerà via.

Un altro rimedio meccanico è la pistola ad aria compressa, che, con la pressione dell’aria, dovrebbe riuscire a spostare in un colpo solo l’ingorgo presente nello scarico.

Nel caso in cui l’ingorgo riguardi il lavandino, a volte basta smontare il sifone e lavarlo accuratamente prima di rimontarlo per liberarsi dall’impasse.

pulizia sanitari

Soluzioni chimiche per ostruzioni troppo resistenti

Se l’otturazione si trova troppo in profondità o è particolarmente resistente, i rimedi meccanici potrebbero non essere sufficienti, diventa così necessario ricorrere a disgorganti chimici.

Queste sostanze, si trovano anche nei supermercati sia in gel che liquidi. Si tratta di sostanze molto acide, che dopo essere state versate nello scarico, richiedono un lasso di tempo per agire e sciogliere l’ingorgo.

Tra i rimedi chimici più aggressivi ed indubbiamente più efficaci c’è la soda, che però deve essere utilizzata con estrema cautela vista la sua pericolosità. Versare alcuni cucchiai di soda nello scarico e poi dell’acqua bollente, facendo attenzione agli schizzi e a non scottarsi.

L’inconveniente dei prodotti chimici, oltre a provocare danni all’ambiente, se utilizzati troppo di frequente possono corrodere le tubature e le superfici con cui entrano in contatto.

lavabo pulito

Evitare l’ingorgo per un bagno pulito e profumato

Tra i rimedi casalinghi per gli ingorghi meno difficili, potete provare con sale grosso e acqua bollente.

In realtà, è facile mantenere uno scarico perfettamente funzionante. Per quanto riguarda lavabo, vasca e doccia, tra i principali “nemici” dello scarico ci sono i capelli, che spesso si accumulano nello scarico provocando il blocco. Per ovviare al problema un ottimo accorgimento è rimuoverli periodicamente, basta infilare un bastoncino o un ferro a uncino nello scarico per toglierne la maggior parte.

Sebbene lo scarico del wc sembri in grado di trascinare via con sé qualsiasi cosa, la realtà è un po’ diversa. Nel wc non dovrebbero finire corpi estranei, a parte la carte igienica. Inoltre, gettare nel wc altri oggetti, oltre a provocare un ingorgo può provocare danni anche all’ambiente.

Su KvBlog potrai trovare tanti consigli per mantenere il bagno in perfetta forma ed i sanitari sempre splendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.