Come eliminare i cattivi odori dal bagno: cause e soluzioni!

22 Gennaio 2021 Scritto da:Kiamami Valentina Tempo di lettura: circa 3 minuti

Il bagno è, o perlomeno dovrebbe essere, la stanza che richiede una pulizia quotidiana e molto approfondita. Ma per quanta cura si metta nelle pulizie, può capitare di trovare la stanza impregnata dal cattivo odore che risale dagli scarichi di sanitari e doccia, ma seguendo i consigli di KvStore, l’esperto di arredo bagno, sarà facile risolvere questo problema

Cattivo odore in bagno: le possibili cause

Che risalga dallo scarico del wc oppure del lavandino poco importa, il risultato è un odore sgradevole, che potrebbe mettere a disagio chiunque si trovi ad utilizzare il bagno. Ma quali possono essere le cause di questo problema, ancora più persistente quando piove, e come eliminare il problema? A volte è possibile porvi rimedio con alcuni semplici rimedi casalinghi.

Se il problema è il sifone

Il sifone è fondamentale per evitare fastidiosi odori all’interno del bagno. Infatti, la caratteristica curva del sifone serve appunto per fare da “cuscinetto” ed impedire la risalita degli odori dallo scarico. Per poter svolgere questa funzione di tappo, all’interno della curva deve esserci sempre dell’acqua ad un livello adeguato. Pertanto, il primo fattore da verificare in caso di sentore di fogna, è proprio il livello dell’acqua nel sifone, che potrebbe essere troppo bassa e quindi non svolgere adeguatamente questa funzione di “tappo”.

Se il problema dipende da depositi nei tubi

Se l’acqua nel sifone è a posto, il problema potrebbe derivare dal fatto che possono esserci depositi lungo le tubature: residui di shampoo, sapone, capelli, schiuma da barba, che con il tempo possono accumularsi nello scarico e a lungo andare ostacolare il normale deflusso dell’acqua e dar luogo a sgradevoli olezzi.

Lo stesso problema si può avere se il bagno viene utilizzato di rado, in questo caso l’acqua presente nel sifone a lungo andare ristagna, causando uno sgradevole odore.

I principali rimedi a costo…quasi zero

Di seguito vi segnaliamo i principali rimedi a pronta disposizione in tutte le case, in alternativa, è sempre possibile fare ricorso a prodotti chimici, disgorganti ecc, presenti sul mercato ma sicuramente più nocivi.

Se dopo aver messo in pratica questi suggerimenti, non siete ancora riusciti a liberarvi dello sgradevole odore, potrebbe trattarsi di un malfunzionamento di una parte del sistema idraulico, ed in tal caso sarà necessario contattare il vostro idraulico di fiducia

Bicarbonato ed aceto per pulire e disinfettare

Per pulire i tubi ed eliminare odori fastidiosi potete versare nello scarico interessato, una buona dose di bicarbonato ed aggiungere acqua ed aceto. Il bicarbonato a contatto con l’aceto provoca una naturale reazione chimica che produce una schiuma bianca che contribuisce a pulire le tubature.

La candeggina per sanitari sempre brillanti

Tra i rimedi a basso costo e disponibili in tutte le case c’è sicuramente la candeggina, che anch’io utilizzo quotidianamente per la pulizia del sanitari. Versare periodicamente la candeggina nel wc vi permette, da un lato, di evitare la risalita di cattive esalazioni dallo scarico, e dall’altra, grazie al potere sbiancante, evitare il crearsi di spiacevoli macchie scure sulle pareti interne.

Per un bagno sempre pulito e profumato

Per essere sicuri che all’interno del bagno ci sia sempre un profumo gradevole, la soluzione potrebbe essere posizionare all’interno del bagno candele profumate oppure deodoranti per ambienti, che possono regalare alla stanza un piacevole aroma. Inoltre, una buona pratica è quella di arieggiare spesso la stanza. Assicurare un corretto ricambio dell’aria, infatti, oltre a rappresentare una buone pratica igienica, aiuta ad evitare la formazione di muffa, con quelle fastidiose macchie nere che purtroppo spesso si formano in un ambiente tipicamente umido come può essere spesso il bagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *