Come scegliere i sanitari del bagno: estetica e funzionalità!

24 Luglio 2020 Scritto da:Kiamami Valentina Tempo di lettura: circa 5 minuti

Come scegliere i sanitari  del bagno? Oggi sono considerati elementi che contribuiscono a determinare lo stile e il carattere della stanza da bagno. Inoltre, lo sviluppo di nuove tecnologie consente di trovare modelli di tutte le forme e con innovativi sistemi di risciacquo che consentono una maggior pulizia e l’impiego di una minor quantità di acqua.

Tre tipologie di sanitari

In commercio possiamo trovare tre distinte tipologie di sanitari:

  • SOSPESI
  • A TERRA
  • FILOMURO

 

Ciascuna tipologia richiede specifici interventi per l’installazione, se i sanitari filomuro si possono facilmente sostituire a quelli tradizionali, il passaggio a quelli sospesi richiede interventi strutturali più incisivi.

coppia si sanitari sospesi

I modelli sospesi

I sanitari sospesi, sono sicuramente la scelta più moderna, hanno un design aggiornato e linee essenziali. Essendo affissi alla parete senza alcun appoggio al pavimento alleggeriscono e donano armonia anche agli ambienti più ristretti. Inoltre agevolano le operazioni di pulizia.

I presupposti per installare questa tipologia di sanitari sono due:

  • scarico a parete
  • parete con uno spessore superiore ai 10 cm

 

Come facilmente intuibile i sanitari sospesi hanno necessariamente lo scarico a parete, in quanto non hanno alcun appoggio al pavimento. Devono essere affissi ad un’altezza di 38 – 40 cm da terra. Il fissaggio del sanitario avviene mediante staffe che scaricano il peso del sanitario e di chi lo utilizza sulla parete. Proprio per questo motivo è importante che la parete abbia uno spessore sufficiente per sostenere tale peso, in caso contrario si dovrà provvedere a rinforzare la parete mediante supporti metallici oppure con la costruzione di una parete di supporto con una larghezza tale da poter essere utilizzata anche come superficie d’appoggio. Per chi teme che i modelli sospesi non siano abbastanza resistenti vi basti sapere che vengono testati per una portata sui 400 kg.

sanitari a terra filomuro

Sanitari a terra e filomuro

Sanitari a terra si distinguono in due modelli: il classico modello a terra ed il modello installato filomuro. Quest’ultimo essendo installato contro la parete evita che si crei quel fastidioso spazio tra sanitari e parete difficile da pulire e nasconde gli scarichi alla vista.

Questo modello è ideale per coloro che amano la solidità dei sanitari tradizionali. Solitamente, i sanitari a terra hanno lo scarico a pavimento, e oggi possono essere facilmente sostituiti da quelli a filomuro, grazie ai molti modelli che vengono realizzati con lo scarico traslato, come il modello jazz. Un ultimo vantaggio dei sanitari filomuro è che consentono di risparmiare spazio, rispetto a quelli tradizionali permettono di ridurre l’ingombro di parecchi centimetri.

I sanitari filomuro inoltre, possono essere installati a ridosso di qualsiasi parete, anche di quelle non portanti.

I sanitari tradizionali e quelli installati a filo muro hanno le stesse dimensioni, e ad oggi sono disponibili modelli dalle forme più diverse. Il minor ingombro di questo modello è data dal fatTo che non si creano spazi vuoti tra sanitario e muro.

Fattori da valutare prima dell’acquisto

Tra i fattori che possono orientarvi nell’acquisto tra i modelli sospesi o a terra ci sono sicuramente questioni tecniche come la posizione dello scarico o le dimensioni ed altre questioni come il prezzo, la qualità di ciascun articolo e lo stile.

Valutate bene il rapporto qualità/prezzo

Se fino a qualche anno fa i sanitari erano rigorosamente bianchi, ad oggi è possibile trovarne di tutti i colori e di tutte le forme. Sono tornati i modelli colorati, dalle tonalità pastello, tinte tenui e i caldi colori della terra. E per quanto riguarda la forma potete sbizzarrirvi. Non si tratta più di un semplice wc o bidet, ma possono avere una linea curva, più tondeggiante oppure più squadrata, geometrica come nel caso dei sanitari rock. La discriminante della scelta sarà data dal gusto estetico di ciascuno.

Quando si scelgono i sanitari un altro fattore da considerare in modo adeguato è il prezzo. Non basta limitarsi a scegliere il prezzo più basso, ci sono altri elementi da considerare per effettuare l’acquisto che meglio soddisfa le vostre esigenze.

In particolare vanno valutati la tipologia del sanitario, a terra o sospesi, il design, la tecnologia che offrono, e la qualità del prodotto in sé. Inoltre, se acquistate una coppia di sanitari, tenete presente che anche la rubinetteria del bidet, a seconda della vostra scelta, può incidere in modo più o meno rilevante sul costo complessivo di sostituzione dei vostri sanitari. Se poi decidete di sostituire dei sanitari a terra con quelli sospesi, dovrete affrontare interventi più invasivi per spostare lo scarico e rinforzare la parete.

Tecnologia rimmless e coprisedile soft close

Molti dei modelli proposti da KvStore sono rivestiti da uno smalto antibatterico che assicura un’igiene più profonda.

Inoltre, i sanitari di ultima generazione sono dotati del sistema di risciacquo rimless, ossia senza brida, che permette una migliore pulizia del bagno con un minore impiego di acqua.

Questi modelli si caratterizzano per l’assenza del bordo ripiegato da cui solitamente esce l’acqua per il risciacquo. Questo bordo è ricettacolo di sporcizia, germi e batteri, a causa delle difficoltà di pulire al di sotto di esso. Nei sanitari senza brida, l’acqua esce da due o un solo punto e, creando un vortice, l’acqua raggiunge tutti i punti del vaso con la giusta pressione consentendo un efficace risciacquo del vater. Questo sistema assicura il completo deflusso dell’acqua, che non ristagna nella brida, ed assicura un’igiene ancora più approfondita.

Il sistema rimmless (senza brida) solitamente viene applicato ai sanitari sospesi e filomuro. I sanitari a terra tradizionali spesso hanno la brida.

Tra le soluzioni proposte da kvstore, potrai trovarne alcune che comprendono anche il copri wc, generalmente dotato di tecnologia soft close per evitare urti, anche rumorosi, in fase di chiusura.

La scelta giusta per il bagno giusto

Un buon piano per la scelta degli elementi giusti parte dall’analisi del “campo di battaglia”. In questo caso, dalle superfici a disposizione nella stanza da bagno. In questa analisi devono essere prese in considerazione l’ingombro della porta, dell’eventuale finestra, ed il posizionamento di tubature e scarichi. I sanitari per il bagno entrano subito in gioco: un bagno piccolo ha esigenze, ovviamente, diverse da una stanza da bagno grande. Quindi, attenzione alle dimensioni e al posizionamento dei sanitari e ricordate che usare la buona vecchia carta millimetrata per fare una simulazione non è mai una brutta idea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.