L’acqua, una risorsa preziosa!

21 Marzo 2020 Scritto da:Erika Pasi Tempo di lettura: circa 2 minuti

Domenica 22 marzo 2020 sarà la Giornata mondiale dell’acqua. Questa ricorrenza è stata istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1992, per focalizzare l’attenzione di tutti i paesi sull’importanza dell’acqua, risorsa preziosa e legata in modo indissolubile al diritto alla vita, e per promuovere una gestione sostenibile delle risorse idriche disponibili. Basta pensare, che nell’arco dell’ultimo secolo la domanda mondiale di acqua è cresciuta del 600%, ma soltanto un terzo della popolazione ha accesso all’acqua potabile in modo continuativo e sicuro. La maggior parte di noi continua a percepire il problema dell’accesso alle risorse, come qualcosa di lontano, che esula dall’impegno quotidiano di ogni singolo individuo. In realtà, il mondo non è poi così grande e proprio in questi giorni di emergenza ce ne stiamo rendendo conto, e con risorse che scarseggiano sempre di più, sono soprattutto i piccoli gesti quotidiani ad assumere una rilevanza fondamentale.

goccia d'acqua

Non sprecare

Kiamami Valentina è da sempre sensibile alle tematiche ambientali, e per questo, nel suo vasto catalogo di arredo bagno potrete trovare tanti prodotti che sono progettati per impiegare minori quantità di acqua. Ma questo non basta se non è affiancato da una serie di buone pratiche quotidiane.

Scegliere gli articoli giusti

In fase di ristrutturazione del bagno, ci sono scelte che più di altre possono ridurre l’impiego di acqua.

  • I sanitari rimless, senza brida, hanno una tecnologia di risciacquo che assicura un’ottima pulizia del wc con una minor quantità di acqua rispetto ai modelli tradizionali;
  • Scegliere lo sciacquone a scarico differenziato;
  • La maggior parte degli articoli di rubinetteria è progettata per consentire una regolazione del getto dell’acqua;
  • Assicurarsi che i rubinetti siano dotati di rompigetto, che, miscelando l’acqua con l’aria, consentono di consumare un volume di acqua minore senza compromettere la resa dell’impianto e del miscelatore.
  • Preferite la doccia alla vasca da bagno;

 

Ovviamente, prima di tutto è necessario un impianto idraulico che funzioni correttamente e senza perdite. Una verifica che ognuno può fare chiudendo tutti i rubinetti e verificando i dati del contatore.

rubinetto che gocciola

Adottare comportamenti consapevoli

Come detto prima, non basta acquistare in modo consapevole, ma è necessario adottare comportamenti consapevoli. Avete mai pensato quanta acqua va sprecata ogni giorno durante le attività di igiene personale? Pensate che per ogni minuto di acqua corrente, se ne vanno circa 6 litri di acqua! Il calcolo è presto fatto..per questo ci sono dei piccoli accorgimenti che tutti possiamo adottare:

  • chiudere l’acqua mentre vi lavate i denti, vi radete o vi insaponate;
  • per lavarvi le mani non aprite al massimo il getto dell’acqua;
  • non lasciate l’acqua scorrere al pieno getto in attesa della giusta temperatura;
  • diminuite la durata della doccia;
  • chiudete bene i rubinetti;

Buone pratiche non solo in bagno

Ovviamente ci sono tanti altri accorgimenti da adottare anche al di fuori della stanza da bagno, che se trasformate in abitudini quotidiane, oltre che fare bene all’ambiente, possono portare un vantaggio molto più immediato e tangibile sul piano economico:

  • riutilizzare l’acqua impiegata per lavare frutta e verdura per innaffiare le piante (dopo il tramonto, così evapora più lentamente);
  • utilizzare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico;
  • raccogliere l’acqua piovana per gil usi non potabili, ad esempio in giardino;

Ciascuno di noi è soltanto una piccola goccia nel mare, ma se ognuno si impegna a compiere piccoli ma costanti sforzi quotidiani, si possono ottenere grandi risultati a beneficio di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *