Home Piatti DocciaPiatti doccia ultra flat in marmoresina Piatti doccia ultrasottili: svantaggi e vantaggi

Piatti doccia ultrasottili: svantaggi e vantaggi

di: Kiamami Valentina | pubblicato il: 10 luglio 2018

I piatti doccia ultrasottili, noti anche come piatti doccia ultra flat, sono una realtà che si sta consolidando sempre più: tantissimi consumatori scelgono questi prodotti per impreziosire il loro bagno, segno evidente del fatto che risultano sempre molto graditi. L’esperto di arredo e accessori bagno Kiamami Valentina propone all’interno del proprio catalogo una vasta selezione di piatti doccia. Tra questi prodotti spiccano i modelli Klio, piatti ultrasottili realizzati in marmo-resina, disponibili in svariate forme e dimensioni.

Ma quali sono, dunque, le peculiarità che contraddistinguono i piatti doccia ultraslim? Proviamo a sintetizzarne vantaggi e svantaggi in alcuni punti principali.

I vantaggi dei piatti doccia ultrasottili

Pregevole design: l’aspetto dei piatti doccia ultrasottili è davvero ricco di fascino, non a caso tantissimi designer li considerano ormai un punto imprescindibile delle loro creazioni progettuali.
Sicuramente l’aspetto di questi piatti è particolarmente adatto ai contesti contemporanei, tuttavia anche in ambienti classici sanno rivelarsi un dettaglio molto accattivante, sposandosi con il contesto all’insegna della massima armonia.

Nessuno “scalino”: i piatti doccia tradizionali creano un dislivello piuttosto evidente rispetto al pavimento, di conseguenza installando i medesimi si realizza una sorta di “scalino” dal quale è possibile accedere alla doccia.
Tralasciando il discorso prettamente estetico, sul quale ovviamente si possono avere dei pareri discordanti, la presenza di questo dettaglio può essere considerata un punto di debolezza dal punto di vista della sicurezza, dal momento che il dislivello in questione potrebbe fare inciampare chi utilizza la doccia.
Scegliendo dei piatti doccia ultrasottili, invece, questo problema non si pone.

La sensazione di maggiore ampiezza è senz’altro un tratto caratterizzante; il fatto che un piatto doccia sia estremamente sottile può avere dei risvolti positivi anche per quanto riguarda la percezione di ampiezza della stanza.
Rendendo nullo il dislivello rispetto al pavimento, infatti, un piatto doccia di questo tipo sa conferire un aspetto perfettamente uniforme alla superficie, e ciò rende appunto la stanza maggiormente ampia sul piano della percezione visiva.
Non è affatto casuale, infatti, che i piatti doccia ultrasottili siano scelti molto spesso per dei bagni dalla metratura ridotta.

Piatti doccia ultrasottili e svantaggi

Si fa davvero fatica a trovare dei possibili svantaggi legati all’utilizzo di piatti doccia di tipo ultrasottile.
L’unica potenziale criticità che può essere attribuita a questi modelli è rappresentata dal fatto che la loro superficie è in genere molto liscia, e questo potrebbe implicare una maggiore scivolosità.
In realtà quest’aspetto rimane puramente teorico, dal momento che i moderni piatti doccia ultrasottili sono realizzati in materiali antiscivolo di alta qualità.
Laddove fosse necessario, peraltro, sulla superficie di tali piatti è possibile applicare degli appositi trattamenti antiscivolo, come ad esempio Shower Grip.
Shower Grip –trattamento antiscivolo per piatti doccia in ceramica- accentua il coefficiente di attrito della superficie del piatto doccia, di conseguenza si rivela utilissimo sia per accentuare la sicurezza del singolo modello, sia per evitare soluzioni antiscivolo poco piacevoli e poco igieniche, come è il caso dei tappetini plastici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *