A quale altezza posizionare uno specchio bagno | KV Blog

4 Aprile 2018 Scritto da:Kiamami Valentina Tempo di lettura: circa 2 minuti

A quale altezza devo posizionare lo specchio? A quanti centimetri di distanza dal lavabo va posizionata la specchiera? Sono tra le domande più frequenti che arrivano all’assistenza di KV Store, l’e-commerce specializzato nella vendita di arredi ed accessori per la stanza da bagno.

Misure, distanze ed altezze nel bagno: dettagli da considerare con attenzione

Misure e distanze all’interno di una stanza da bagno assumono un’importanza fondamentale, infatti in questi ambienti ogni elemento va posizionato con attenzione, per essere certi di realizzare un bagno comodo e funzionale.
Nel caso dell’installazione di specchiere, va posta una particolare attenzione all’altezza alla quale vengono fissate, per potersi specchiare senza difficoltà.

Altezza dello specchio in bagno

Nel caso di mobili bagno a terra con specchio da applicare a filo del lavabo il problema non si pone.

Più difficoltosa è l’installazione di uno specchio bagno abbinato ad un mobile sospeso. In questo caso va innanzi tutto considerata l’altezza del lavandino che viene fissata ad uno standard di circa 80 cm da terra ma che ovviamente deve essere regolata a seconda delle esigenze degli utenti. Va da sé che se il bagno verrà utilizzato da persone alte il lavabo dovrà essere alzato per prevenire mal di schiena causati da un frequente utilizzo. Nel caso di persone di statura più bassa andrà abbassato per un utilizzo più agevole del lavabo.

Lo specchio deve essere installato in modo che il suo centro risulti all’altezza degli occhi di una persona di statura media (altezza standard calcolata a 165 cm), in questo modo ci sarà spazi sufficiente per permettere anche una persona di altezza superiore alla media di specchiarsi.

Altre misure e distanze da rispettare

Per potersi specchiare agevolmente per svolgere operazioni quotidiane come radersi o truccarsi, è importante potersi avvicinare allo specchio. Per questo sarebbe bene scegliere mobili e piani d’appoggio con una profondità non superiore ai 50 cm, di modo che anche persone dalla statura più bassa possano avvicinarsi senza difficoltà.

Specchio bagno: classico, contenitore o led

Lo specchio del bagno è spesso il punto centrale della stanza, questo accessorio, soprattutto se di grandi dimensioni, ha l’indiscusso vantaggio di far sembrare la stanza più grande e luminosa. Oltre a svolgere una funzione di design, lo specchio del bagno è un accessorio indispensabile in questo ambiente. Ne esistono varie tipologie, in modo che possano essere adattati a gusti ed esigenze di ciascuno.

I più comuni sono sicuramente gli specchi a filo muro, che con oppure senza cornice possono essere facilmente abbinati a qualsiasi bagno. Per coloro che dispongono di piccoli spazi, e quindi di una capacità contenitiva limitata, spesso vengono scelti specchi contenitore. In questo caso lo specchio dispone di uno o più ripiani interni, utili per riporre oggetti personali di utilizzo quotidiano. Ultima novità per quanto riguarda questo tipi di accessori bagno sono le specchiere con illuminazione a led integrata. Questi specchi dispongono di una cornice oppure una fascia interna alla superficie dello specchio (come ad esempio nel caso dello specchio 90×60 reversibile) che si illumina con luce a led garantendo una perfetta luce naturale. Questi nuovi tecnologici specchi dispongono di un interruttore touch e donano un tocco moderno ed elegante a tutta la stanza da bagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *