Home Lavabi bagno Lavabi d’arredo: come, quali scegliere, e perché

Lavabi d’arredo: come, quali scegliere, e perché

lavabi d'arredo

di: Massimiliano Roveri | pubblicato il: 19 Maggio 2015

Lavabi d’arredo: le possibilità a disposizione in questo campo, quando si pone il problema di ristrutturare o progettare una stanza da bagno, sono molteplici, sia in termini di funzionalità sia in termini di gusti e design.

Ma allora su che cosa è opportuno andare a fondare la propria scelta? Ecco qui alcuni suggerimenti!

In genere i pesi da ponderare sulla bilancia della scelta sono almeno tre: il peso economico, e quindi il budget a disposizione per l’arredamento della stanza da bagno in tutti i suoi aspetti, accessori e complementi; il peso del gusto personale, che vuole far propendere la scelta rispetto a canoni puramente estetici e di linea di design; il peso della fattibilità: quelle che sono i veri spazi e volumi della stanza da bagno a disposizione.

Fortunatamente i cataloghi online di arredamento bagno sono ormai molto forniti e consentono di poter scegliere con ampia libertà mentre ci permettono di rispettare i parametri che vogliamo, o dobbiamo, darci.

Nel caso specifico dei lavabi d’arredo, comunque, c’è una categorizzazione tecnica vera e propria che riguarda l’attacco del lavabo stesso rispetto alla parete, alla rubinetteria e agli scarichi. Tre categorie, quindi, che non possono essere sottovalutate, e che andranno anzi a confrontarsi direttamente con i nostri parametri di scelta.

I lavabi d’arredo da appoggio

Questa categoria dei lavabi d’arredo ha dalla sua il tasso più alto di “customizzazione”, di personalizzazione: potremmo definire i lavabi da appoggio come tra i più versatili, perché possono “sposarsi” con materiali e soluzioni su cui andranno, appunto, ad appoggiare, molto diversi tra loro.

Una scelta, quindi, per chi sta pensando anche a una stanza da bagno in cui sia possibile essere liberi di comporre come meglio si crede gli spazi a disposizione.

I lavabi d’arredo sospesi

Questa categoria dei lavabi d’arredo rappresenta probabilmente una ottima soluzione per chi voglia dare alla propria stanza da bagno una nota di sobrietà. Il lavabo d’arredo sospeso in fondo non è altro che il buon vecchio lavandino, ma ormai reinterpretato con soluzioni di design talvolta molto interessanti. I lavabi d’arredo sospesi a staffe, per esempio, sono particolarmente indicati per sfruttare al massimo la luminosità della stanza da bagno, con linee minimali e cromature luminose.

I lavabi d’arredo monoblocco

Questa categoria dei lavabi d’arredo si presenta particolarmente interessante per i progetti in cui lo spazio a disposizione non sia un problema: il lavabo in questo caso specifico acquisisce molta importanza, è lo stile a prevalere, con la volontà di porre l’accento su un componente impegnativo.

Categorie: Lavabi bagno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *