Home Arredo Bagno Quali alternative alle piastrelle per il bagno?

Quali alternative alle piastrelle per il bagno?

arredamento bagno

di: Kiamami Valentina | pubblicato il: 18 Aprile 2013

Nell’ambito dell’arredo bagno le piastrelle sono indubbiamente la soluzione più praticata per il rivestimento e la decorazione dei muri. Esistono tuttavia dei metodi alternativi, ciascuno dei quali presenta alcuni pro e contro che cercheremo di analizzare in questa breve ricognizione sul tema.

Una prima soluzione alternativa alle piastrelle è lo smalto idrorepellente, che può essere di varie colorazioni, che garantisce una impermeabilità quasi perfetta e – secondo le opinioni diffuse di chi lo utilizza – non subisce alterazioni significative nella colorazione con il trascorrere del tempo, garantendo così una buona tenuta all’effetto complessivo del nostro arredamento bagno.

Per i più esigenti e sofisticati esiste anche una pitturazione particolare, il cosiddetto tadelakt, che viene impiegato da secoli nei bagni turchi e che ha la caratteristica di essere allo stesso tempo impermeabile e traspirante.

Un’altra soluzione spesso praticata è la resina. Tuttavia nell’ambito dell’arredo bagno questa viene spesso sconsigliata in quanto non è per nulla traspirante. Per queesto motivo, in alternativa si consiglia la kerlite, un materiale particolarmente resistente e dall’estrema facilità di posa, che garantisce un effetto elegante e completamente alternativo dal punto di vista estetico a quello della piastrella classica.

Insomma, per quel che riguarda l’arredamento del bagno non dobbiamo necessariamente affidarci alle soluzioni tradizionali. È sempre possibile sperimentare strade alternative, anche se per farlo dobbiamo sempre effettuare delle scelte ponderate ed equilibrate, in bilico tra tradizione e innovazione tecnologica.

Categorie: Arredo Bagno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *