Home Specchiere Lo specchio, un protagonista dell’arredo bagno

Lo specchio, un protagonista dell’arredo bagno

arredamento bagno

di: Kiamami Valentina | pubblicato il: 18 Aprile 2013

Lo specchio, nelle sue varie forme e dimensioni è uno dei protagonisti indiscussi dell’arredamento bagno. Un buono specchio, collocato nella posizione giusta, migliora l’impressione complessiva che si ha del bagno, può dare l’illusione di maggiore spazio, può correggere difetti della planimetria e altre piccole pecche dell’arredamento bagno.

Ci sono diversi tipi di specchi per bagno, dicevamo. Le categorie fondamentali, tuttavia, sono specchi illuminati, specchi incorniciati e semi-incorniciati. Per quel che riguarda le forme, inoltre, le più diffuse e adottate nell’ambito dell’arredo bagno sono la circolare, la rettangolare e l’ovale.

Gli specchi illuminati, se di qualità e gradevoli nel design, possono conferire una luce nuova al complesso dell’arredamento bagno. Offrono anche una luce favorevole per l’espletamento delle operazioni di pulizia del viso e del corpo. Generalmente sono alimentati dalla rete elettrica principale, ma in alcuni rari casi possono essere anche a batteria.

L’illuminazione può essere di due tipi principali: tungsteno alogena oppure flourescente. Nel prima caso si tratta di un filamento in tungsteno contenuto in una capsula di vetro riempita con gas alogeno. Il vantagio principale è che il calore generato dalla lampada permette l’evaporazione della condensa e limita la formazione di aloni opaci. Il vantaggio dell’illuminazione fluorescente è che fornisce una luce priva di sfarfallio; un elemento del quale può beneficiare il complesso dell’arredamento bagno.

Per evitare la condensa e il conseguente, fastidioso, appannamento della superficie degli specchi esistono in comercio anche dei prodotti dotati di un piccolo sistema di riscaldamento nella parte posteriore, che impedisce appunto la formazione della condensa.

Per quel che riguarda le innovazioni in termini di illuminazione, invece, le lampadine a LED sono impiegate sempre più di frequente nell’ambito dell’arredamento bagno, perché sono più durature nel tempo e soprattutto creano una luce più naturale rispetto a quelle alogene e a fluorescenza.

Categorie: Specchiere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *