Piatto doccia antiscivolo: addio tappetini

28 Febbraio 2013 Scritto da:Kiamami Valentina Tempo di lettura: circa 1 minuti

Il piatto doccia è uno dei punti più pericolosi della casa, perché è scivoloso quando si bagna; la soluzione classica, quella adottata in larga misura, consiste nell’utilizzo di un apposito tappetino antiscivolo o di altri rimedi antigienici (basti pensare alla quantità di capelli e altri residui di sporco, all’interno del piatto doccia, che si attaccano alla gomma); ma da oggi si può dire addio a tutti questi antiestetici e poco funzionali accessori per il bagno. Il futuro sono i nuovi piatti doccia antiscivolo o i prodotti realizzati appositamente per creare presa su piatti in ceramica, vetroresina e acciaio. Per quanto riguarda i primi, esistono diverse versioni, tutte piuttosto valide e belle esteticamente, brevettate dalle case di produzione. Abbiamo quindi a disposizione piatti doccia ruvidi, effetto sabbia, altri a filo pavimento che offrono, oltre alla sicurezza di una tenuta stabile e antiscivolo, anche una sensazione di morbidezza ed effetto vellutato al tatto.

il piatto per la doccia

Questi tipi di piatto doccia sono facilmente abbinabili con i box attualmente presenti sul mercato, ma la cosa migliore da fare è visionarne alcuni e poi elaborare la scelta sulla base delle proprie esigenze. Ad esempio, i piatti doccia ruvidi possono creare dei problemi di pulizia, nel senso che servono spugne apposite (magari abrasive) ed un maggiore impegno. A questo punto si può pensare ad una soluzione molto pratica ed economicamente efficace: un prodotto liquido che, applicato sulla superficie del piatto doccia, lo rende antiscivolo in poco tempo, senza variarne le caratteristiche estetiche. Il suo funzionamento è molto semplice e consiste nell’aumento di attrito tra il piede e la superficie del piatto doccia, sia esso in ceramica, in vetroresina o in acciaio. La maggior parte degli incidenti domestici si verifica nella doccia, per cui è consigliato informarsi sulle ultime soluzioni in merito alla sicurezza nel bagno, visto che si possono evitare dolorosi scivoloni anche con pochi euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *