Home Consigli per il montaggio Come sostituire il “copriwater” o “tavoletta del water”

Come sostituire il “copriwater” o “tavoletta del water”

Kv Magazine

di: Kiamami Valentina | pubblicato il: 22 Febbraio 2012

La Tavoletta o “asse” copriwater (chiamata anche comunemente “sedile del WC” è uno di quegli accessori certamente piuttosto semplici da sostituire, ma non per questo è un lavoro da sottovalutare. In questa piccola guida cercherò quindi di spiegare passo dopo passo, tutte le accortezze che vanno usate per compiere questa operazione. Prima di tutto devo precisare che queste indicazioni sono relative alle tavolette standard universali, poi ci sono alcune case produttrici di sanitari che forniscono delle tavolette specifiche per i loro modelli di WC, ed in quel caso il sistema di fissaggio potrebbe esere molto diverso. La prima cosa da fare è smontare i supporti della tavoletta da sostituire. Questi sono fissati con dei dadi a “galletto” o più propriamente detti a “farfalla”.Questi dadi sono generalmente in plastica, piuttosto grandi e con due “ali” (per questo sono chiamati “a farfalla”) che gli conentono di esere girati abbastanza agevolemente a mani nude. Ovviamente però, con il passare degli anni, il perno filettato su cui i dadi sono avvitati, si sarà arrugginito, rendendone difficoltoso lo smontaggio, quindi consiglio vivamente di servirsi di una pinza ed eventualmente una dose generosa di olio sbloccante per poter svitare il dado in modo più agevole. Quando avremo smontato la vecchia tavoletta è buona norma pulire bene le incrotazioni che si sono formate sotto gli attacchi delle cerniere.A questo punto prendiamo la nuova tavoletta e mettiamola rivoltata sopra al WC. Le cerniere viste da sotto hanno ognuna una vite (in genere lasciata piuttosto lenta) e due fori filettati. Guardando le vecchie cerniere, dovremo controllare se i perni filettati erano avvitati sui fori centrali della cerniera o su quelli esterni in quanto su queste nuove dovremo fare lo stesso. Per ora però ci limiteremo a regolare gli assi delle cerniere girando la parte inferiore (se non girano, andrà allentata un poco la vite) fino a mettere i fori filettati in linea con i fori del WC, una volta in posizione stringeremo le viti bene a fondo in modo da fissarle nel modo corretto.Quindi avviteremo i perni filettati forniti a corredo della tavoletta, dentro i corrispondenti fori filettati. Ricordatevi di utilizzare i fori corretti.Sopra le cerniere, infilate nei perni filettati, ci andranno le guarnizioni fornite anche queste a corredo. Queste guarnizioni normalmente hanno un verso che deve essere rispettato, la parte con lo scalino va rivolto verso la cerniera, mentre la parte completamente liscia sarà rivolta verso l’alto e quindi, una volta montata la tavoletta, a contatto con la porcellana del WC.Ora si dovrà rivoltare la tavoletta ed infilare i due perni filettati nei fori appositi del nostro water. Poi in sequenza andranno montati prima la rondella conica con la parte a punta rivolta in alto verso il foro del WC, e poi il nuovo dado a farfalla che potrà esere avvitato tranquillamente a mano. La rondella conica tenderà ad assestarsi automaticamente all’interno del foro, ma una volta stretti entrambi i dadi, converrà spostare lateralmente in entrambi i sensi la tavoletta in modo da agevolare l’operazione di assestamento e successivamente stringere ancora i dadi fino al completo fissaggio del pezzo. Per dare l’ultima stretta ai dadi possiamo anche ricorrere all’uso delle pinze, ma senza eccedere con la forza o rischieremo di rovinare la filettatura in plastica del dado a farfalla. 

commenti

  • viktor
    il: 20 Dicembre 2012 | alle: 19:57

    Modelli standar aprovvati comunita Europea marchie CE non sono più prododotti con le viti, dadi, a galletto a vista, vedere art. 626 per quanto riguarda la sicurezza della casa, le cosidetti fissaggi a galletto non sono più a vista ma interni non visibbili se non smontando il wc da terra mettendolo poi capovolto o sdraiato, quindi come fare, per sostituirla la seduta del wc in modo pratico e autonomo senza per questo recare danni al wc stesso e al normale funzionamento idraulico del medesimo???
    Saluti..
    eventuali Grazie per i consigli sarete in grado di fornirmi al
    riguardo..
    Cordiali Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *